Protesi di ginocchio: tecnologie innovative per un intervento efficace

L’intervento di protesi di ginocchio è una soluzione sicura e affidabile per curare l’artrosi. Per poter essere efficace, è necessario che la protesi sia correttamente allineata e ben bilanciata lungo tutto l’arco di movimento del ginocchio.

Le tecnologie più recenti che vengono in aiuto del chirurgo per realizzare una protesi di ginocchio efficace sono:

  • Design: i nuovi design delle protesi sono progettati per rimuovere meno osso e per distribuire meglio i carichi, riducendo le sollecitazioni sulle strutture legamentose.
  • Materiali: i materiali utilizzati per la costruzione delle protesi sono sempre più scorrevoli e resistenti
  • Strumentari personalizzati: gli strumenti personalizzati consentono al chirurgo di eseguire l’intervento con maggiore precisione e ridurre al minimo il rischio di complicanze.
  • Tecniche robotiche: le tecniche robotiche aiutano il chirurgo a posizionare la protesi con precisione millimetrica e valutarne numericamente la stabilità .
  • Impianti personalizzati: gli impianti personalizzati sono realizzati su misura per ogni paziente, garantendo un ripristino perfetto dell’anatomia ed un recupero più rapido.

Le tecnologie innovative hanno contribuito a migliorare significativamente i risultati degli interventi di protesi di ginocchio. Oggi, questi interventi sono più efficaci, sicuri e duraturi che mai.

Design protesico del ginocchio: innovazione e benefici

Le protesi di ginocchio moderne sono il frutto di anni di studi antropometrici e di biomeccanica, e si adattano sempre meglio all’anatomia di ogni singolo paziente.

Componente femorale

I modelli più recenti sono caratterizzati da una flangia anteriore molto sottile e con una concavità più accogliente per la rotula nativa. Questa caratteristica consente di dare meno compressione sulla rotula e meno tensione sui legamenti alari che la stabilizzano, particolarmente per gradi elevati di flessione.

Inoltre, alcune ditte hanno sviluppato delle componenti femorali studiate appositamente per il genere femminile, che fino a ieri si vedevano impiantate delle protesi progettate e sviluppate su modelli maschili.

Componente tibiale

Molti modelli di ultima generazione hanno la caratteristica di essere anatomici, ovvero specifici per il lato destro e per quello sinistro. Questo consente di rivestire la tibia in modo pressoché completo mantenendo una corretta rotazione della componente.

Inserto tibiale

Molti modelli attuali di protesi consentono di poter scegliere il grado di vincolo desiderato tra la componente femorale e quella tibiale, attraverso il posizionamento di specifici inserti in polietilene.

Le principali varianti sono quelle definitive CR (ovvero a conservazione del crociato posteriore), quelle a congruenza mediale (definite MC), a quelli ultra-congruenti ed infine i modelli PS, ovvero postero-stabilizzati.

I progressi nel design protesico del ginocchio hanno portato a una serie di benefici per i pazienti, tra cui:

  • Miglior adattamento all’anatomia individuale
  • Minore compressione sulla rotula
  • Migliore stabilizzazione dell’articolazione
  • Maggiore versatilità nella scelta del grado di vincolo

Questi benefici possono contribuire a migliorare la qualità della vita dei pazienti dopo un intervento di protesi di ginocchio.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Televisita
Prenota
WhatsApp